Stranezze d’Italia: i Laghetti di Marinello

L’Italia è famosa in tutto il mondo per diversi fattori che la rendono unica: tanto per le sue numerose città storiche e d’arte quanto per le sue bellezze naturali, senza tralasciare lo splendido mare che bagna le sue coste.

Una perla nascosta di questo Paese si trova in Sicilia, in provincia di Messina. Qui ci sono i Laghetti di Marinello, luoghi di una bellezza straordinaria, con molte leggende misteriose che ne fanno da sfondo.

Laghetti di Marinello

I laghetti di Marinelli non sono altro che dei piccoli laghetti di acqua salmastra, la cui forma si modifica leggermente giorno dopo giorno, a seconda di come viene modellata dalle correnti marine. Si trovano ai piedi del santuario della Madonna di Tindari e una delle stranezze che caratterizza questo luogo è proprio il fatto che la forma dei Laghetti di Marinello ricorda quella di una donna che porta in grembo un bimbo.

Recandovi al Santuario potrete ammirare lo splendido panorama che questo posto è in grado di regalare, che si affaccia proprio sui laghetti.

Un po’ di storia

Come sono nati questi laghi? Qual è la loro storia?
Si ritiene che le correnti marine abbiano modellato queste acque salmastre a partire dal 1870, aiutate da processi tettonici e da particolari condizioni climatiche presenti in questa parte della costa messinese.

Le leggende

La cosiddetta Grotta di Donna Villa (nota anche come Grotta della Maga) è parte della Riserva Naturale Orientata dei Laghi di Marinello. Intorno a questo luogo è legata una leggenda, secondo la quale sembrerebbe che nella grotta vivesse una sorta di maga – o strega- che era solita attirare i marinai, ingannandoli con la sua bellezza e la sua voce soave. Una volta fatti entrare nella grotta, si narra che la strega li mangiasse.
La Grotta di Donna Villa è oggi visitabile, e rappresenta una meta importante dal punto di vista turistico.
Il fascino che deriva dalla sua leggenda, però, non è il solo aspetto che i turisti gradiscono: la grotta della Maga, infatti, ospita meravigliose formazioni di stalattiti e stalagmiti e un pozzo di 3metri di profondità. Non solo, sulle pareti si trovano tanti piccoli buchi dovuti all’erosione marina – ma che la leggenda attribuisce alla maga, che li avrebbe creati con le unghie, nei suoi momenti di rabbia

Come raggiungere i Laghetti di Marinello

Per arrivare alla Riserva Naturale Orientata Laghi di Marinello potete prendere in considerazione l’idea di spostarvi in barca, se volete evitare l’auto.
Basterà che vi rechiate nella zona del lungomare Cristoforo Colombo e imbarcarvi per raggiungere direttamente i Laghetti. Una volta arrivati potrete finalmente trascorrere una giornata immersi in quest’atmosfera magica.

Se invece siete delle persone piuttosto sportive e preferite muovervi a piedi, poterete arrivarci con una bella passeggiata.

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Categorie Blog

Ricerca e trova in tutta Italia la soluzione migliore per te!

Scegli ora la tua prossima destinazione:

Potrebbero interessarti:

Norme e Regolamenti

Legge Quadro sul Turismo

LEGGE 17 maggio 1983, n. 217 “Legge quadro per il turismo e interventi per il potenziamento e la qualificazione dell’offerta turistica” GU n. 141 del

LEGGI TUTTO »
Norme e Regolamenti

Tassa di soggiorno

L’imposta di soggiorno, tutto ciò che c’è da sapere Definita, erroneamente, tassa, è invero un tributo locale a carico di chi soggiorna (o pernotta) in

LEGGI TUTTO »
Norme e Regolamenti

Furto in hotel: chi paga?

Purtroppo, nonostante i mille accorgimenti che si possano avere, i furti si manifestano  ovunque. Anche, pertanto, negli hotel. Come comportarsi con il cliente, che obblighi

LEGGI TUTTO »
Torna su