Piazza tre Martiri Rimini

Un’armonia di forme simmetriche caratterizza una delle piazze più belle di Rimini : piazza tre Martiri.

L’area d’origine della piazza era il foro romano dell’antica Ariminium (un incrocio strategico tra la strada che collega mare a collina e la strada Emilia); il foro era pavimentato con grandi lastre di pietra (ancora visibili nella piazza in zone protette e recintate) e il porticato era sede di botteghe di macellai.

Piazza tre Martiri, nel corso della storia è stata teatro e testimone di migliaia di eventi (feste, tornei, assemblee pubbliche), oggi è sede del “passeggio” di tutti coloro che visitano e abitano la città di Rimini.

Nella parte orientale della piazza si vede la torre dell’Orologio, eretta nel 1547 e ricostruita nel 1759 da Francesco Buonamici (belli l’orologio centrale del 1562 e il quadrante lunare del 1750); di fianco alla torre è posto palazzo Brioli (era sede di un osservatorio geologico, nel quale si effettuavano studi in merito alle deformazioni dell’area geografica tra Rimini e Roma); a ovest della piazza sorge palazzo Tingoli (costruzione settecentesca distrutta e restaurata più volte oggi sede del Credito Italiano); a sud della piazza è sito il tempietto di Sant’Antonio da Padova, realizzato nel 1518 e ristrutturata nel 1672 ( una costruzione a base ottagonale costruita nel punto in cui Sant’Antonio compì il miracolo della mula – il santo era in piazza a celebrare il sacramento dell’eucarestia, passò un contadino con un asino che non volle prendere l’ostia, la mula invece si fermò e si inginocchio davanti al santo -); sempre nella piazza statua in bronzo e pietra miliare dedicata a Giulio Cesare (pare che il quel punto l’imperatore romano parlò ai soldati dopo aver passato il Rubicone) risalente al 1500.

Info

  • Assessorato al turismo del  Comune di Rimini, Piazzale Fellini 3, 47900 Rimini Tel.  0541 704587
  • Ufficio informazioni turistiche (IAT) tel. 0541 53399

Elenco strutture vicine

Altri punti di interesse vicini a Piazza tre Martiri Rimini