Bando per attività commerciali e di pubblico esercizio Emilia-Romagna

  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

Il bando

A novembre 2019 la Giunta Regionale ha avallato la delibera n. 2255 del 22 novembre 2019, è stato approvato un bando per agevolare micro e piccole imprese locali nella riqualificazione e valorizzazione delle proprie attività commerciali e di pubblico esercizio.

Destinatari del bando

Le imprese di qualsiasi forma giuridica che, al momento della presentazione della domanda, gestiscano

  • in sede fissa o stagionale
  • attività commerciali al dettaglio o attività di pubblico esercizio di somministrazione alimenti e/o bevande.

Le suddette imprese devono svolgere l’attività in uno dei settori di attività Ateco 2007 ammissibili indicati nel bando.

Interventi ammissibili

Ci sono diversi ambiti inerenti il bando, tra cui:

  • riqualificazione
  • ristrutturazione e/o ampliamento delle strutture nelle quali si svolge l’attività
  • offerta di nuovi prodotti e/o servizi alla clientela.

N.B. Tali interventi riguardano anche l’introduzione di tecnologie informatiche e digitali.

Le spese ammissibili

  • opere edili, murarie e impiantistiche connesse agli interventi di riqualificazione, ristrutturazione e/o ampliamento delle strutture in cui si svolge l’attività;
  • consulenze di progettazione, direzione lavori e collaudo, ristrutturazione e/o ampliamento delle strutture nelle quali si svolge l’attività (nella misura massima del 10% delle spese di cui alla precedente voce);
  • acquisto di macchinari, attrezzature, impianti opzionali, finiture e arredi funzionali all’esercizio dell’attività e all’offerta o al miglioramento di nuovi servizi e/o prodotti alla clientela, nonché di sistemi per la vendita di prodotti sfusi e di vuoto a rendere;
  • acquisto di dotazioni informatiche (hardware), per l’acquisto di software e relative licenze d’uso, di servizi di cloud computing funzionali all’esercizio dell’attività e all’offerta o al miglioramento di nuovi servizi e/o prodotti alla clientela, nonché per la realizzazione di siti internet ed e-commerce, con esclusione delle spese relative alla manutenzione ordinaria, all’aggiornamento e alla promozione;
  • acquisto di beni intangibili quali brevetti, marchi, licenze e know how;
  • acquisizione di servizi di consulenza strettamente connessi alla realizzazione dei progetti e/o richiesti per la presentazione delle domanda (nella misura massima del 10% delle spese elencate precedentemente).

Misura del contributo

Il contributo a fondo perduto è concessa nell’ambito del regime de minimis, cioè 40% dell’investimento ritenuto ammissibile.

Si sottolinea che il progetto finanziabile dovrà prevedere un investimento minimo pari a euro 15.000. Tuttavia, la quota massima condebilie è pari a euro 30.000.

Incrementi

  1. È possibile incrementare le 5% l’agevolazione a fondo perduto se i progetti
  • abbiano una ricaduta positiva sull’occupazione,
  • siano presentati da imprese giovanili e/o femminili
  • abbiano rating di legalità e/o sono appartenenti ai settori della S3
  • Altrettanto dicasi per i progetti avanzati da imprese localizzate in aree montane o in aree svantaggiate della Regione (aree 107.3.c).

2. Il contributo è incrementato del 10% nel caso in cui, al momento della domanda, i soggetti proponenti operino, con riferimento alle sedi operative/unità locali dove si realizza l’intervento, in locali presi in locazione con contratti regolarmente registrati.

 

https://fesr.regione.emilia-romagna.it/opportunita/2019/commercio-e-somministrazione-di-alimenti-e-bevande

Le scadenze delle domande

Le domande vanno presentate attraverso la piattaforma web Sfinge 2020 entro questi termini:

  • 1° finestra dalle ore 10.00 del giorno 18 febbraio 2020 alle ore 13.00 del giorno 18 marzo 2020
  • 2° finestra: dalle ore 10.00 del giorno 15 settembre 2020 alle ore 13.00 del giorno 29 ottobre 2020

La Region procederà alla chiusura anticipata delle finestre con le seguenti modalità:

    • 1° Finestra, al raggiungimento di 150 domande presentate;
    • 2° Finestra, al raggiungimento di 150 domande presentate

Per informazioni

Sportello Imprese
dal lunedì al venerdì, 9.30-13.00
tel. 848.800.258 (chiamata a costo tariffa urbana, secondo il proprio piano tariffario)
e-mail: [email protected]

Help desk Sfinge2020
Aprire una segnalazione tramite la voce Segnalazioni dall’applicativo Sfinge 2020
Telefonare al numero 051.41.51.866

Per consultare il sito dell’Emilia-Romagna clicca qui: sito E-R


  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

Commenti

mood_bad
  • Ancora nessun commento.
  • chat
    Aggiungi un commento