Lago di Garda: un luogo da sogno per una vacanza di relax

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

C’è chi dalle vacanze vuole semplicemente il relax, la pace e il totale riposo – fisico e mentale – dopo un duro anno di lavoro. Ecco perché questa tipologia di viaggiatori preferisce solitamente evitare le zone di mare, sempre troppo affollate soprattutto ad agosto, e trascorrere le proprie vacanze al lago.

In Italia, una delle destinazioni più quotate, durante tutto l’anno, è il Lago di Garda, noto per il suo fascino unico e assolutamente particolare.

«Suso in Italia bella giace un laco,
a piè de l’Alpe che serra Lamagna
sovra Tiralli, c’ha nome Benaco.»
(Dante Alighieri, Inferno, Canto XX)

Chiamato anche Benaco, si designa quale maggior lago italiano, incuneandosi tra tre diverse province – e altrettante regioni -: Verona (Veneto), Brescia (Lombardia) e Trento (Trentino-AltoAdige) e scorrendo parallelamente al fiume Adige, da cui si separa dal massiccio monte Baldo.

La sua forma è particolare: oblungo verso nord, si allarga verso sud quasi come un imbuto rovesciato.
Anche il panorama cambia: la zona settentrionale giace in una depressione alpina viceversa, quella meridionale, si estende nella “piana” (la Pianura Padana) ove si sviluppano le colline moreniche – di origine glaciale – che addolciscono il paesaggio.

All’interno del lago, le piccole isole: cinque per la precisione di cui, la maggiore, è l’isola del Garda rinomata soprattutto per la presenza di un magnifico palazzo ottocentesco in neogotico veneziano. Un tempo, in realtà, San Francesco d’Assisi vi fece edificare un monastero che fu però soppresso nel 700.

Segue l’isola di San Biagio altresi rinominata “dei Conigli”, che l’hanno popolata insieme alle lepri dando vita a numerose battute di caccia. Questa è agilmente raggiungibile anche a piedi nei periodi di secca, così come l’isola del Sogno. Le ultime due sono l’isola degli Olivi e l’isola del Trimelone.

Non solo acqua lacustre, ma anche fonte termale: la sorgente subacquea Boiola è la più nota e si denota per le proprietà sulfuree. La sorgente sgorga a poca distanza da Sirmione e in breve tempo quella zona è divenuta un importante centro termale.

Le località che si susseguono sul Lago sono delle vere perle ricche di cultura, di storia e di monumenti.
Tra tutte, si pensi a Salò – che verso la fine della Seconda Guerra venne assurta da Mussolini a capitale della Repubblica Sociale Italiana per circa un anno e mezzo; Gardone Riviera, ove D’Annunzio fece erigere il Vittoriale degli italiani, una vera e propria cittadella visitabile tutto l’anno; Tremosine, la terrazza sul lago; i castelli di Sirmione e Malcesine – ad oggi tra gli esemplari meglio conservati dell’architettura militare scaligera, e via andare…

In zona non mancano altre due attività importanti, che possono svolgersi senza difficoltà: lo sport – dal trekking al windsurf, come delle semplici passeggiate a piedi o in moto – e, soprattutto per i più piccini, Gardaland: il parco divertimenti più famoso della Penisola, ottavo in Europa per il numero di visitatori.

Come si può evincere da queste poche righe, il Lago di Garda offre una lunga e variegata serie di proposte, atte a incontrare i gusti e le esigenze di tutti!

Quale cosa migliore, pertanto, se non prenotare direttamente la propria vacanza in uno degli innumerevoli hotel che costellano la zona, e sperimentare di persona?

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenti

mood_bad
  • Ancora nessun commento.
  • chat
    Aggiungi un commento