Amalfi tra mare e cultura

  • 62
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    62
    Shares

Se si è alla scoperta della costiera amalfitana, Amalfi ne rappresenta il cuore, e vale la pena fermarsi almeno un paio di giorni in hotel e b&b ad Amalfi per ammirare la più antica delle Repubbliche marinare.

La Costiera Amalfitana è stata dichiarata dal 1997 dall’Unesco “Patrimonio dell’Umanità” quindi è possibile immaginare la bellezza travolgente di questi luoghi unici.

Amalfi risale ai Romani e fu la maggiore potenza marinara fra Genova, Venezia e Pisa. Il più celebre monumento di Amalfi è certamente il Duomo in stile arabo-siciliano ed dedicato a Sant’Andrea, patrono della città.

Il Duomo (cattedrale)

Il Duomo, in realtà si dovrebbe dire cattedrale, è preceduto da una lunga e ripida scalinata che incornicia la facciata attuale, costruita nel XIX secolo da Errico Alvino.

Fa parte del complesso architettonico della Cattedrale il Chiostro del Paradiso, in stile gotico-romanico, cimitero per i nobili della città attaccato alla basilica dell’Assunta formato da un quadriportico con volte a crociera, archi acuti e colonnine, e fatto edificare da Filippo Augustariccio.

Ad Amalfi poi non si può non ammirare il caratteristico centro storico, ma anche le belle spiagge immerse in una natura selvaggia e incontrastata, e il mare azzurro.

Questo piccolo comune della provincia di Salerno infatti offre molte soluzioni per un breve soggiorno e hotel di tutti i tipi: dai più lussuosi con vista mozzafiato sul mare a quelli un po’ più alla portata di chi cerca meno confort e più avventura. Vale veramente la pena trascorrere qualche giorno in bed and breakfast ad Amalfi per visitare questo piccolo angolo di paradiso.


  • 62
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    62
    Shares

Commenti

mood_bad
  • Ancora nessun commento.
  • chat
    Aggiungi un commento